Pomdoro aiuta a prevenire alcuni tumori della pelle
News

POMODORO E RICERCA ANTI-CANCRO

Pomodoro (Luglio 2017)

Che frutta e ortaggi di colore rosso avessero un ruolo importante nella protezione dai raggi UV non è certo una novità.

Che frutta e ortaggi di colore rosso avessero un ruolo importante nella protezione dai raggi UV non è certo una novità. I carotenoidi infatti, sono i pigmenti che donano a frutta ed ortaggi il tipico colore rosso, ne esistono circa 300 ed hanno un ruolo importante nella fotosintesi poiché in grado di assorbire lunghezze d’onda differenti e di proteggere la clorofilla dalla foto-ossidazione.

Da uno studio effettuato (ahimè) sui topi dai ricercatori dell’Ohio State University, è emerso che il “licopene”, il carotenoide contenuto nei pomodori abbia un forte potere anti-cancro nei tumori della pelle (non melanomatosi).

Hanno alimentato delle cavie con una dieta a base di polvere di pomodoro (al 10%) per 35 settimane.

Al termine di questo periodo hanno esposto i topi ai raggi UV, scoprendo che lo sviluppo di tumori della pelle si era ridotto del 50% rispetto ai topi che non avevano seguito quella dieta.

Cosa interessante, questo risultato si è verificato solo sui topi di genere maschile, sulle cavie di genere femminile non sono stati rilevati gli stessi risultati.

Spiega Jessica Cooperstone, ricercatrice che ha seguito la ricerca, che il licopene è il più importante tra gli antiossidanti contenuti nel pomodoro, ma, il pomodoro assunto per intero invece che sintetizzato aumenta la riduzione di arrossamento da esposizione ai raggi UV. Questo dimostra che, anche se il più importante, non è comunque l’unica sostanza nel pomodoro a proteggere dalle radiazioni ultraviolette.

 

Michele Marolla

Lascia un commento