News

SFERE PER L’ACQUA POTABILE

 

L’invenzione più green del 2018 si chiama Helio e promette di portare l’acqua in zone dove ce n’è davvero tanto bisogno.

Sviluppato da Marine Tech, una start-up francese, è realizzata partendo da una idea concettualmente molto semplice: una sfera contenente acqua esposta al sole.

Il funzionamento sfrutta il principio della distillazione solare, nel centro di questa sfera del diametro di circa un metro viene posta dell’acqua di mare (o acqua da depurare), questa sotto i raggi solari, per effetto dell’evaporazione solleverà le goccioline di acqua “distillata” sulle pareti della sfera che scivoleranno poi sul fondo della sfera.

Questa semplice tecnologia è in grado di produrre circa 10 litri di acqua al giorno, potendo così soddisfare 5 persone adulte.

Secondo l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) il fabbisogno giornaliero per una persona adulta è di circa 2 litri, ma sappiamo bene che ci sono zone del mondo dove questo è solo utopia, pensiamo per esempio all’Etiopia, oggi colpita dalla peggior siccità degli ultimi 30 anni; milioni di persone sono costrette a fare circa 2 giorni di cammino per poter far fronte al fabbisogno della propria famiglia.

Il vantaggio di questo progetto, vincitore del premio “acqua, energia e ambiente” nel contest “Var Terre d’Innovation 2017”, è la durata del prodotto (circa 20 anni), la scarsa manutenzione necessaria e il basso costo dei materiali necessari a differenza di altri sistemi già esistenti.

Attualmente l’azienda sta sperimentando il suo “Helio” ad Abudabi ed è stata già contattata dalle autorità Sudafricane per un gigantesco impianto che comprenderà circa 100.000 sfere.

Lascia un commento